Liceo Scientifico

L’IDEA DI LICEO
Il Liceo Scientifico europeo del Sacro Cuore ha preso forma su una precisa idea della licealità, che ha questi fondamenti:

  • Il liceo scuola della ragione
    Il liceo, in una tradizione che affonda le sue radici nel modello aristotelico, si è sempre proposto come scuola che introduce il giovane alla totalità del reale, sostenendo la sua naturale tensione al vero, al bello, al bene.
  • Il liceo scuola del metodo
    Nell’armonico comporsi del sapere le discipline vengono proposte come le strade formalizzate di accesso alle diverse dimensioni della realtà, secondo il rigore delle diverse strutture di metodo.
  • Il liceo scuola dei linguaggi
    La lingua, approfondita nelle sue radici classiche e nelle aperture contemporanee delle lingue comunitarie, viene coltivata come essenziale strumento di comprensione e comunicazione, divenendo la base per l’acquisizione delle diverse categorie disciplinari.
  • Il liceo scuola del confronto con l’eredità culturale
    Il liceo si pone come ambito privilegiato di confronto fra le domande emergenti dalla complessità del presente e le risposte scaturite in seno alla tradizione culturale dell’occidente.
  • Il liceo scuola della verifica critica
    Accompagnando il giovane in anni decisivi per la crescita della sua consapevolezza, il liceo si pone come scuola che corrisponde all’istanza critica propria di questa età, attraverso la permanente sollecitazione ad un paragone esistenziale fra la proposta culturale ed i personali interrogativi di senso.

LA PROPOSTA DI UN LICEO SCIENTIFICO “EUROPEO”
Il Liceo Scientifico del Sacro Cuore, all’interno delle generali finalità della formazione liceale, vuole rappresentare:

  • Un ponte fra l’antico e il moderno
    Radicato nella tradizione culturale europea, il liceo scientifico, mettendo a tema la scienza come fatto epocale della modernità, tende un arco fra antico e moderno, spingendo il giovane a confrontarsi con le grandi sfide della contemporaneità e ad acquisire gli strumenti per comprendere il futuro.
  • Uno squarcio sulla bellezza del mondo
    Privilegiando lo sguardo al mondo della natura, il liceo scientifico valorizza la curiosità suscitata nel giovane dalla realtà che lo circonda, esaltando una modalità di apprendimento viva ed attiva, che coinvolga l’integralità della sua persona.
  • Un laboratorio dalle ampie finestre
    Il liceo scientifico, configurandosi come un grande osservatorio, diviene il luogo in cui s’impara ad indagare gli oggetti della conoscenza, con la fiducia e la curiosità di denominarli e di scoprire i nessi che li congiungono all’interno dell’unitarietà del reale. Diviene in tal senso fondamentale un’acquisizione strutturata e consapevole della Matematica, intesa come linguaggio attraverso il quale la scienza moderna legge il grande “libro dell’universo”.
  • Uno spazio di attenzione alle forme di comunicazione della modernità
    Con la sua specifica curvatura di “liceo europeo delle scienze” diviene luogo privilegiato di acquisizione dei linguaggi della contemporaneità: dalla lingua inglese, lingua veicolare per eccellenza del mondo globalizzato, alla seconda lingua comunitaria, ai linguaggi delle nuove tecnologie e della multimedialità.

UNITA’ DEL SAPERE E DISCIPLINE
Il rilievo assunto dalle singole discipline nel corso dei secoli, elemento in sé estremamente positivo, ha messo però in ombra sovente il fatto che esse non sono altro che strade diverse e complementari per la conoscenza dell’unica realtà. Conseguenza di questo appannamento è stata, da una parte, la perdita dell’intima relazione che lega tutte le discipline all’origine e, dall’altra, come inevitabile conseguenza, un certo loro isolamento ed una reciproca incomunicabilità.
Fondamentale appare pertanto, in un percorso culturale che voglia aiutare i giovani ad orientarsi nella complessità del sapere contemporaneo, spesso frantumato e parcellizzato, una impostazione culturale organica, che additi nessi e raccordi, sia sul versante dei metodi che su quello dei contenuti. In particolare al Triennio del liceo è affidata in modo particolare la cura dello sviluppo sistematico dei saperi disciplinari e la ricostruzione delle interconnessioni che li legano all’interno dei fondamentali quadri di civiltà e dei grandi nodi problematici della nostra tradizione.

Assumono in questa direzione progressivo rilievoi rapporti fra le tre grandi aree in cui la proposta si struttura:l’area umanistica, intesa come area di approfondimento della lingua e delle sintesi storiche e categoriali elaborate dalla tradizione dell’occidente;

  • l’area scientifica, caratterizzante l’indirizzo, intesa come area in cui la realtà viene interrogata secondo le grandi vie tracciate dalla scienza moderna;
  • l’area della comunicazione contemporanea, intesa come area di acquisizione di alcuni essenziali strumenti linguistici e conoscitivi, che permettano di orientarsi nella dimensione della contemporaneità.

Per evitare una dispersione enciclopedica, all’interno delle singole aree alcune discipline assumeranno una valenza di “saperi strategici” fondamentali, in cui le altre trovano un riferimento essenziale: la lingua italiana e il sapere storico e filosofico nell’area umanistica; la matematica e la fisica nell’area scientifica; la lingua inglese, che nel triennio si aprirà all’insegnamento in lingua di “Elementi di Economia politica internazionale”, nell’area della comunicazione contemporanea. 


IL PIANO DI STUDI
Il piano di studi del Liceo scientifico del Sacro Cuore è stato modificato alla luce del Regolamento del 15/3/2010 recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”, avvalendosi dei limiti di flessibilità concessi all’autonomia delle Istituzioni scolastiche.

I II III IV*** V
Religione 1 1 1 1 1
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura latina 3 3 3 2 2
Lingua e cultura inglese* 4 4 3 3 3
Spagnolo o Tedesco** 2 2 2 3 1
Storia e Geografia 3 3
Elementi di economia politica internazionale (in inglese – CLIL) 1
Storia 2 2 2
Filosofia 3 3 3
Matematica 5 5 5 5 5
Fisica 2 2 3 3 3
Scienze naturali 2 2 2 3 3
Disegno e storia dell’arte 2 2 2 1 2
Educazione fisica 2 2 2 2 2
Totale 30 30 32 32 32

* L’insegnamento prevede nel Biennio un laboratorio di conversazione con compresenza di un madrelingua. In Terza e Quarta la compresenza si realizza in modalità CLIL. Nel corso del quinquennio gli studenti saranno avviati al First Certificate (FCE L. B2).

**L’insegnamento prevede moduli di compresenza di un madrelingua. Gli studenti saranno avviati al conseguimento della certificazione del Goethe Institut (L. B1) e dell’Instituto Cervantes (D.E.L.E. L. B1).

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi